Category Archives: Aziende e Lavoro

Perché è importante essere presenti sul web

Per chi ha un’azienda oggi è molto importante essere presente sul web. La pubblicità per farsi conoscere va sviluppata oggi attraverso i canali online i quali presentano numerosi vantaggi, sia in termini di costi sia in termini di risultati. Per quanto riguarda i costi essi sono più contenuti rispetto all’offline in quanto si tratta di un’arena dove vi è una concorrenza maggiore, mentre per i risultati possiamo dire che possono essere potenzialmente maggiori e soprattutto sono misurabili.
Qualsiasi azione intrapresa online può essere monitorata ed analizzata, così da capire quante persone si raggiungono, chi sono le persone che si raggiungono e cosa ne pensano le persone che si raggiungono in base alle azioni che compiono. Tutti questi dati possono quindi essere aggregati e studiati proprio a tavolino per cambiare le strategie, migliorarle e potenziarle, cosa che non è minimamente possibile con un flyer o un cartellone pubblicitario tradizionale.

Ma il web è utile anche per vendere direttamente online: le persone che hanno intuito le grandi potenzialità di internet hanno creato imprese solo online, cioè vetrine virtuali, shop online, estore ed ecommerce che non sono aperte al pubblico in quella che possiamo chiamare la “realtà naturale”. In poche parole: ci sono aziende che fatturano tantissimo vendendo prodotti online, di loro proprietà o realizzati da terzi, senza che abbiano dei negozi fisici. » Read more

I giochi da fare a una festa per bambini

Durante una festa di compleanno in cui siano presenti tanti bambini, intrattenerli per varie ore cercando di non annoiarli non è mai facile. Bisogna garantire divertimento, tanto divertimento; ma come è ovvio che sia, è impensabile organizzare giochi di gruppo per tutta la durata della festa, anche perché si affaticherebbero. Cosa fare allora? Una soluzione economica e di successo è quella di pensare ad attività creative e piccoli laboratori manuali: per organizzare queste attività, basta un tavolo sufficientemente grande per tutti i bambini, o in alternativa tanti piccoli tavolini e moltissima fantasia! Per realizzare un ricordo carino dell’evento non occorre spendere cifre esose in materiali, non ci crederete mai ma con carta e colori si possono costruire una miriade di cose! Un’idea molto divertente e sfiziosa è quella di addobbare un semplice scatolone in cartone ricco di caramelle e dolciumi, la classica pignatta per intenderci.

I bimbi non dovranno fare altro che disegnare ognuno sul proprio foglio ciò che preferiscono e attaccarlo allo scatolone, ricoprendolo completamente. In poco tempo, avranno creato un magnifico gioco! Altra idea potrebbe essere quella di creare i cestini porta-dolciumi in cui raccogliere poi i premi della pignatta: sarà sufficiente dar loro una sagoma del cesto che dovranno poi ritagliare, assemblare e colorare a proprio piacimento. Un laboratorio sempre molto amato dai più piccoli è la creazione di medaglie come premio per i giochi che faranno successivamente nel corso della festa: un cartoncino e un nastro colorato e il gioco è fatto. Tutti insieme, poi, possono realizzare alla coppa finale da dare al vincitore di tutte le sfide.

Per quanto riguarda veri e propri giochi di gruppo, con carta e colori se ne possono realizzare a volontà; un grande classico è il gioco di attaccare la coda all’asino. Un gruppo di bambini dovrà disegnare e colorare un asino, mentre un altro gruppo si occuperà di creare la coda. Una volta pronto tutto l’occorente, a turno e bendati, i piccoli artisti dovranno riuscire ad attaccare la coda al posto giusto! Se la fascia di età è leggermente più alta, potrebbe rivelarsi divertente anche una sfida a coppie di fila tre su un tabellone di grande dimensioni: invece di disegnare il cerchietto o la crocetta, li potranno prima creare a parte e poi attaccarli sulla casella, a turno. Un altro gioco fai da te da costruire con la collaborazione di tutti è il Twister: un grande cartellone bianco (o tanti piccoli) in cui creare cerchi di colori diversi su cui poggiare braccia e gambe.

Da non dimenticare: va creata anche la ruota su cui far corrispondere i vari colori a vari arti destri e sinistri. Chiaro è che più si è meglio è, in modo da velocizzare i tempi di creazione e ottenere un risultato gratificante per tutti quelli che hanno collaborato. Spesso si è in tanti in una festa e magari non ci si conosce tutti; una buona soluzione potrebbe essere far creare ad ogni invitato un cappello, una collana o una semplice targhetta con il proprio nome. I maschietti prediligono costruire cinture, berretti mentre le femminucce preferiscono collane, braccialetti, spille a forma di cuore. Libero spazio alla fantasia e sicuramente un ottimo modo per unire l’utile al dilettevole.

Gabriella Sperandio, Killer Designer, Agenzia di Comunicazione Teramo

Studente di 16 anni vince il Concorso per giovani scienziati

Hai sedici anni e nel tuo piccolo paesino di 738 anime non esiste copertura di banda larga, così inizi a pensare a come puoi realmente risolvere il problema. Sembra incredibile eppure il caso di Valerio Pagliarino, studente in un liceo scientifico di Castel Nuovo Calcea (Asti), è seducente ed estremamente affascinante. Con intraprendenza e sacrificio qualche mese fa il ragazzo ha brevettato un sistema per aumentare la banda larga e portare la connessione aumentata nei piccoli centri, dove ancora non esisteva. Valerio ha messo a punto un sistema riadattando vecchi elettrodomestici e comprando materiali on line ed infine l’ha brevettata. Con questo sistema si riesce a navigare fino a 500 mega al secondo a costi decisamente inferiori rispetto la fibra ottica. Convinto poi dagli insegnanti del Liceo di Nizza Monferrato, il ragazzo presenta l’idea al concorso per giovani scienziati della Commissione Ue con il nome “LaserWan: connessione a banda ultra-larga laser” Come funziona? Il sistema messo a punto non richiede interramento e i ricetrasmettitori si alimentano con i cavi dell’alta tensione (utilizzando i tralicci dell’alta tensione si crea una sorta di fibra ottica virtuale con la tecnologia laser). Paglierino, che frequenta il terzo liceo, è fondamentalmente un autodidatta che ha raccolto informazioni su libri di tecnologia ed ha acquistato pezzi su internet oppure “rubato” da elettrodomestici trovati in casa (vedi un trasformatore dell’aspirapolvere), proprio per questo la sua storia è impregnata di fascino e mistero. » Read more

David Gilmour a Pompei

Se diventate maggiorenni il 7 o l’8 luglio, fatevi regalare il biglietto per David Gilmour, che si esibirà a Pompei….un modo perfetto per festeggiare il diciottesimo complenno! Se non sapete chi è, smettete di leggere questo articolo e continuate pure ad ascoltare Justin Bieber.

Per tutti gli altri, aprite bene le orecchie: il grande Gilmour torna in Italia, con un evento d’eccezione. Si esibirà infatti a Pompei, proprio come fecero i Pink Floyd nel lontano 1971, quando registrarono un film-documentario proprio nel sito archeologico.

Le date sono due (7 e 8 luglio) per Pompei e due per l’Arena di Verona (10 e 11 luglio). I biglietti per Pompei costano più di trecento euro. Solo i grandi possono permettersi di vendere uno spettacolo ad una cifra così alta.

Il chitarrista del secolo

Forse non è il più grande in assoluto, ma senza dubbio David Gilmour è tra i più influenti chitarristi del Novecento. La sua abilità ha accompagnato moltissimi successi dei Pink Floyd, band che ha segnato un’epoca.

Nato nel 1946 a Cambridge, Gilmour conosce a scuola colui che poi sarebbe diventato cantante dei Pink Floyd, Syd Barrett. Nel 1968 entra a far parte della band che, così, è composta da cinque artisti: Gilmour, Barrett, Nick Mason, Roger Waters e Richard Wright. » Read more

Fender Stratocaster: la chitarra per eccellenza

Siete amanti della musica, suonate la chitarra e avete voglia di sostituire la vostra vecchia chitarra con una nuova? Oppure avete degli amici chitarristi e volete presentarvi ad una delle loro feste di compleanno Roma con una bella chitarra come regalo? Bene, oggi siamo qui per parlarvi della migliore chitarra elettrica che sia mai stata inventata: la classica Fender Stratocaster.

Sia che siate musicisti, sia che non avete nulla a che fare con la musica, sicuramente avrete visto la classica Fender Stratocaster, in quanto è la chitarra più utilizzata e più famosa del mondo. La prima immagine che ci viene in mente infatti, se parliamo di chitarre elettriche, è certamente quella di una Fender Strato.

La nascita della Stratocaster

La Fender Stratocaster, fu ideata e realizzata dal famoso liutaio americano Leo Fender, fondatore della marca di chitarre omonima, nel 1954. Questo nuovo modello, venne considerato da tutti sia all’epoca, sia oggi, la forma più evoluta della chitarra. Difatti, l’idea iniziale di Fender, era quella di affiancare una nuova chitarra al modello Telecaster che era già sull’orlo del successo. » Read more

Smaltimento del vetro: scopri come avviene

Uno dei materiali che viene più utilizzato nella vita quotidiana è sicuramente il vetro. Quante volte infatti, acquistiamo delle bevande che sono racchiuse all’interno di una bottiglia o bottiglietta di vetro? Ad esempio la birra, la quale è sempre venduta in bottiglie di vetro o all’interno delle lattine.

Ma quando finiamo di bere tutta la birra all’interno della bottiglia e la cestiniamo, che fine fa? Come verrà smaltita? Oggi andremo a vedere brevemente, in che modo le aziende che si occupano dello smaltimento rifiuti Roma, gestiscono lo smaltimento o il riciclaggio di questo materiale.

Caratteristiche del vetro

Innanzitutto, bisogna dire che il vetro è un materiale pulito, in quanto non viene prodotto con sostanze chimiche o inquinanti, e può essere riutilizzato e riciclato infinite volte. Difatti, il vetro è basato sulla fusione a temperature elevatissime di sabbia, calcare e soda. Il vetro riciclabile, viene tratto solo da bottiglie di vetro, vasetti in vetro oppure da vetri rotti. Vetri provenienti dalla ceramica, porcellana, lampadine o specchi, non sono riciclabili. » Read more

Gli zaini da caccia per i cacciatori abituati a camminare molto

I cacciatori, dobbiamo ammetterlo, non sono tutti uguali. Molti cacciatori amano cacciare ad esempio dal capanno, una tipologia di caccia questa davvero molto statica che prevede infatti di trascorrere ore e ore fermi in uno stesso posto in attesa del momento giusto per sparare. Altri cacciatori amano invece camminare, ma solo per brevi tratti. E infine la terza categoria dei cacciatori, quelli che amano l’avventura e che trascorrono intere giornate immersi nel verde, spesso addirittura da soli per godere al massimo della natura circostante.

I cacciatori che amano l’avventura hanno bisogno di viaggiare leggeri ovviamente visto che avere con sé molte borse o valigie renderebbe il loro cammino davvero molto difficile. Allo stesso tempo però hanno bisogno di avere con sé anche molti oggetti e accessori per riuscire a vivere al meglio queste ore immersi nella natura. La scelta ideale per questa tipologia di cacciatori è quindi di avere a disposizione uno zaino da caccia.

Gli zaini da caccia devono necessariamente essere realizzati in materiali leggeri che siano però allo stesso tempo davvero molto resistenti. Devono infatti resistere agli urti, alle eventuali cadute, agli strappi e anche a qualsiasi tipologia di condizione atmosferica. Tra i migliori brand di accessori da caccia che riescono ad offrire tutto questo dobbiamo sicuramente ricordare Beretta, un marchio infatti su cui è possibile fare pieno affidamento. Si occupa di armi e di accessori sin dai primi anni del 1500 e la sua è una storia lastricata di successi che hanno portato questo nome ad essere rinomato ormai in ogni angolo del mondo. » Read more

3 strategie infallibili per studiare efficacemente

Studiare efficacemente senza perdere inutilmente il proprio tempo è uno dei sogni di tutti gli studenti, siano essi universitari oppure delle superiori. Per questo motivo cerchiamo di capire come studiare e quali solo le 3 strategie infallibili per ottenere ottimi risultati a scuola.

Innanzitutto occorre tenere sempre in conto l’importanza di seguire le lezioni. Questo, infatti, è proprio il primo metodo per riuscire a studiare senza fatica. Se si segue quello che spiega il docente, infatti, si dovrà perdere meno tempo nell’imparare da soli le nozioni ed inoltre si potrà anche contare sul fatto di avere un quadro generale molto ben impostato. Spesso questo fa la differenza tra coloro che capiscono realmente l’argomento e quelli che sono costretti ad impararlo senza averlo compreso. » Read more

Etichette adesive personalizzate: a cosa servono? Come trovare le offerte migliori?

A cosa servono le etichette adesive personalizzate

Tuo figlio si dimentica lo zainetto a scuola? Quando vai in palestra rischi sempre di scambiare scarpe e vestiti con quelli di qualcun altro? In queste situazioni, e non solo, la soluzione ideale è rappresentata dalle etichette adesive. Un alleato insostituibile per chi ha bisogno di personalizzare oggetti e prodotti.

Le etichette adesive possono essere stampate sia su carta che su PVC e si possono applicare su diversi tipi di materiali, dalla plastica ai tessuti. Nel mercato si possono trovare inoltre etichette resistenti all’acqua, lavabili anche in lavatrice, e etichette per contenitori alimentari. Queste ultime sono resistenti ai lavaggi in lavastoviglie, nonché a forno a microonde, frigorifero, congelatore e sterilizzatore.

Normalmente le etichette per i vestiti sono termoadesive, per applicarle dunque è sufficiente stirare l’etichetta sull’abito scelto. Il calore del ferro scoglie la colla presente sul retro dell’etichetta che rimane quindi attaccata al tessuto. » Read more

Smalti semipermanenti: l’importanza di un manicure al top

La cura delle mani da sempre è un biglietto da visita, ecco perché avere delle mani curate diventa una prerogativa importante per ogni donna ma negli ultimi anni è diventato anche un trend seguito anche dagli uomini. L’uso di smalti semipermanenti diventa fondamentale per avere mani perfette e più a lungo, in quanto l’applicazione del gel sulle unghie e le particolari tecniche di applicazione consentono di mantenere lo smalto per almeno 3 settimane senza alcuna scheggiatura.

L’applicazione di smalti semipermanenti è divenuto negli ultimi tempi uno dei trend più amati dalle donne, sia per chi preferisce una naturale manicure o per chi vuole osare con un colore particolarmente acceso.

Smalti semipermanenti prezzi

» Read more

1 2 3 4 7